salta ai contenuti

Coordinamento Enti Servizio Civile Bologna

 

Servizio Civile Nazionale in Italia e all'estero

Il servizio civile nazionale è un'opportunità offerta a ragazzi e ragazze dai 18 ai 28 anni che possono scegliere volontariamente di vivere un'esperienza di 12 mesi presso un ente (associazione di volontariato, associazione di promozione sociale, cooperativa sociale, comuni, comunità montane, associazioni intercomunali ecc.) come parte attiva di un progetto che si svolge nei settori:

  • assistenza
  • ambiente
  • educazione e promozione culturale
  • patrimonio artistico e culturale
  • protezione civile
  • servizio civile all'estero

Partecipando al progetto di servizio civile nazionale viene corrisposto a tutti i volontari un contributo mensile di euro 433,80.
Per i 12 mesi del progetto di servizio civile nazionale i ragazzi sono regolarmente assicurati attraverso una polizza stipulata a loro nome dall' Ufficio Nazionale per il Servizio Civile e sono coperti per danni procurati a terzi durante il servizio e per malattia e infortunio per cause di servizio.
Ultimando il progetto di servizio civile nazionale, i giovani possono richiedere all' Ufficio Nazionale che gli sia rilasciato l'attestato di fine servizio (attestato che può essere riconosciuto nei concorsi pubblici).

Partecipare al progetto di servizio civile nazionale significa investire sulla propria crescita personale e professionale, sia attraverso l'esperienza diretta sul campo sia attraverso la formazione prevista da tutti i progetti.

Nei progetti di servizio civile nazionale può essere prevista la possibilità di ottenere crediti formativi o di effettuare, in contemporanea con il servizio, tirocini formativi riconosciuti.

 
 

Servizio Civile Nazionale all'estero

La legge n.64 del 2001 prevede che i giovani volontari possano prestare la propria attività anche presso enti e amministrazioni operanti all'estero, nell'ambito di iniziative assunte dall'Unione Europea nonché in strutture per interventi di pacificazione e cooperazione fra i popoli, istituite dalla stessa UE o da organismi internazionali operanti con le medesime finalità ai quali l'Italia partecipa. Il dovere di difesa della Patria allarga i confini oltre il territorio italiano e contribuisce alla costruzione di relazioni positive e di cooperazione tra gli stati.
Il servizio civile all'estero è un'occasione di crescita personale e professionale per i giovani volontari, ma rappresenta anche uno strumento particolarmente efficace per diffondere la cultura della solidarietà e della pace tra i popoli.

I progetti in cui i giovani vengono inseriti hanno come aree di intervento la lotta alla povertà e all'esclusione sociale, la difesa dei diritti umani, la costruzione di percorsi di pacificazione in aree di conflitto, la difesa e la tutela del patrimonio culturale e ambientale e tutte quelle attività tese al superamento di situazioni generatrici d'ingiustizia.
Il trattamento economico dei volontari impiegati all'estero prevede che il compenso base mensile di euro 433,80 venga integrato con una indennità pari a euro 15,00 al giorno, oltre a un contributo per le spese di alloggio e mantenimento all'estero (euro 20,00 al giorno) ove queste non siano sostenute e anticipate dagli enti titolari dei rispettivi progetti. Per i volontari impegnati in progetti di servizio civile all'estero è previsto il rimborso delle spese del viaggio di andata e ritorno dall'Italia al Paese estero di realizzazione del progetto (ed un eventuale rientro, se previsto dal progetto approvato dall'UNSC). Ogni altra eventuale spesa per la realizzazione del progetto è a carico dell'Ente.

Per gli enti è inoltre previsto un rimborso - in misura non superiore a ?150 per ogni volontario - per vaccinazioni preventive obbligatorie (gli Enti sono tenuti ad anticipare la somma che sarà rimborsata loro dall'UNSC) e un rimborso per i visti d'ingresso, nei paesi che non appartengono all'area UE (gli Enti provvedono ad anticipare la somma che verrà rimborsata loro dall'UNSC nella misura massima dell'80%, il 20% è a carico dell'Ente titolare del progetto).

I progetti di Servizio Civile all'Estero si trovano all'interno degli stessi bandi, ordinari o straordinari, del Servizio Civile Nazionale e durano 12 mesi.
Possono partecipare ai progetti all'estero i giovani di cittadinanza italiana tra i 18 e i 29 anni non compiuti.
Una volta uscito il bando, i giovani interessati hanno tempo 30 giorni per presentare la domanda di partecipazione direttamente all'ente promotore del progetto.

Sul sito www.serviziocivile.it, in concomitanza con l'uscita del bando, è possibile ricercare tutti i progetti approvati attraverso un rapido e semplice motore di ricerca, differenziato sia per area geografica che per settore.
Per i volontari che hanno già svolto il loro servizio in Italia non è possibile rifare quest'esperienza all'estero.

 
 

Coordinamento Provinciale Enti di Servizio Civile - Copresc di Bologna
c/o Città metropolitana di Bologna - via S. Felice 25 - 1° piano

Tel. 051 659 9261 Fax 051 659 8620
E-mail: serviziocivilebologna@gmail.com

 
 
torna ai contenuti torna all'inizio